Lesioni da pressione

Lesioni da pressione: guida pratica per accudire i pazienti immobili

Ciao, come va? Immagino tu stia leggendo questo articolo perché ti trovi nella difficile situazione di dover accudire un parente allettato. So quanto possa essere dura e frustrante, e vorrei darti qualche consiglio pratico per evitare complicazioni come le lesioni da pressione.

Le “piaghe da decubito”, come vengono chiamate in gergo medico, sono ferite della pelle causate dalla pressione prolungata su un’area del corpo. Purtroppo, quando una persona è costretta a letto per molto tempo, il rischio di sviluppare queste lesioni aumenta sensibilmente. Ma non preoccuparti, con le giuste accortezze e un po’ di pazienza, puoi fare molto per prevenire e curare questo tipo di lesioni.

Che Cosa Sono Le Lesioni Da Pressione?

Le lesioni da pressione sono danni alla pelle e ai tessuti molli sottostanti causati da una pressione prolungata su una determinata zona del corpo. Possono formarsi rapidamente, anche in poche ore, nei pazienti allettati o in sedia a rotelle che non riescono a cambiare posizione da soli.

Come Prevenire Le Lesioni Da Pressione

Per prevenire le lesioni da pressione, è importante ridistribuire frequentemente il peso del corpo del paziente. Girare il paziente ogni 2 ore se allettato, e ogni 15 minuti se in sedia a rotelle. Usa cuscini, materassi o letti speciali che distribuiscono il peso in modo uniforme.

Applica una crema idratante più volte al giorno, soprattutto dopo il bagno, per mantenere la pelle morbida ed elastica. Controlla quotidianamente la pelle, in particolare nelle zone più soggette a piaghe da decubito come talloni, fianchi, gomiti e sacro, per individuare rapidamente arrossamenti o lesioni.

Se noti arrossamenti o piaghe, consulta immediatamente il medico o un infermiere. Le cure precoci sono fondamentali per una pronta guarigione ed evitare complicazioni. l’infermiere potrà prescrivere medicazioni avanzate, come quelle disponibili sulla nostra piattaforma FastCura, per accelerare la guarigione delle lesioni.

Prendersi cura di una persona allettata richiede impegno, ma con le giuste precauzioni puoi fare la differenza nel prevenire un problema doloroso e pericoloso come le lesioni da pressione. Segui i consigli del medico, ma soprattutto non aver paura di chiedere aiuto se ti senti sopraffatto. La salute del tuo caro dipende anche da te!

Lesioni da pressione
Lesioni da pressione

Quali Sono I Fattori Di Rischio Per Le Lesioni Da Decubito?

Se hai un parente allettato, è importante conoscere i fattori di rischio per le lesioni da decubito, note anche come piaghe da decubito. Le lesioni da decubito sono ferite che si formano sulla pelle a causa della pressione prolungata su un’area del corpo. Ecco alcune cose da tenere in considerazione:

  • Mobilità ridotta: Se il tuo familiare ha una mobilità limitata o è immobilizzato a letto, la pressione non viene distribuita uniformemente, aumentando il rischio di lesioni. Assicurati di cambiare frequentemente la sua posizione, anche ogni 2 ore.
  • Incontinenza: L’umidità della pelle aumenta la frizione e il rischio di irritazione. Utilizza prodotti per l’igiene specifici e cambia frequentemente il pannolino o il pacco assorbente.
  • Malnutrizione: Una dieta povera o carenze nutrizionali possono ritardare la guarigione delle ferite. Assicurati che il tuo familiare assuma una dieta equilibrata ricca di proteine, vitamine A, C ed E e zinco.
  • Patologie croniche: Condizioni come diabete, anemia o arteriopatia periferica possono influire sulla circolazione sanguigna e rallentare la guarigione delle ferite.

Controlla regolarmente la pelle del tuo familiare per individuare arrossamenti o piaghe. Consulta il medico per una valutazione e un piano di trattamento. Prevenire le lesioni da decubito è meglio che curarle!

Come Prevenire Le Piaghe Da Decubito Nei Pazienti Allettati

Se accudisci un familiare allettato, è importante prendere tutte le precauzioni possibili per prevenire le piaghe da decubito, comunemente note come lesioni da pressione. Queste piaghe si formano quando la pelle è sottoposta a pressione prolungata, il che può facilmente accadere se una persona è costretta a letto per un lungo periodo di tempo.

  • Cambia frequentemente la posizione del paziente, almeno ogni due ore. Aiutalo a rotolare su un fianco, poi sull’altro, e anche sulla schiena. Usa cuscini per sollevare e sostenere diverse parti del corpo.
  • Controlla la pelle del paziente quotidianamente, specialmente nelle aree più soggette a piaghe da decubito come talloni, anche, fianchi e sacro. Osserva se ci sono arrossamenti o irritazioni e segnali precoce di piaghe. Pulisci e idrata la pelle con una crema idratante, soprattutto dopo il bagno.
  • Usa un materasso speciale antidecubito e cuscini per ridistribuire la pressione. Questi prodotti sono ideati per prevenire e curare le piaghe da decubito. Chiedi al medico di prescriverli.
  • Assicurati che il paziente si alimenti e idrati bene. Una buona nutrizione è essenziale per mantenere la salute della pelle e favorire la guarigione delle piaghe.
  • Se noti arrossamenti o irritazioni che non scompaiono, o l’insorgere di piaghe, consulta immediatamente il medico o l’infermiere. Le piaghe da decubito, se trascurate, possono diventare gravi. Il medico potrà prescrivere medicazioni avanzate come colluttori o medicazioni a base di argento per prevenire infezioni e favorire la guarigione.
  • Ricorda che prevenire è meglio che curare. Seguendo questi consigli e controllando attentamente il paziente, puoi aiutare a ridurre il rischio di piaghe da pressione.
Lesioni da pressione
Lesioni da pressione

Tipi di lesioni, stadi e come riconoscerli delle lesioni da pressione

Le lesioni da pressione possono essere divise in diverse categorie, a seconda della gravità. È importante riconoscerle precocemente per intervenire immediatamente ed evitare conseguenze più gravi.

Eritema non sbiancante

L’eritema non sbiancante è la forma più lieve di lesione da pressione. La pelle diventa arrossata ma torna normale quando la zona viene scaricata della pressione. Questa lesione è un campanello d’allarme e richiede un’azione preventiva per evitare l’aggravamento.

Perdita cutanea a spessore parziale

In questo stadio la cute è danneggiata, con formazione di vesciche o piccole ulcere. La lesione interessa gli strati più superficiali della pelle. È necessario consultare il medico, che prescriverà una terapia locale per favorire la guarigione ed evitare infezioni.

Perdita di cute a tutto spessore

Si verifica una perdita di tessuto cutaneo e sottocutaneo, con esposizione dei tessuti sottostanti come muscoli o tendini. Si richiede un trattamento medico specializzato per favorire la guarigione e prevenire complicanze. È necessaria una cura costante e prolungata.

È fondamentale monitorare regolarmente la cute dei pazienti allettati, in particolare nelle zone a rischio come sacro, talloni e fianchi. Anche minimi cambiamenti vanno segnalati al medico. Una diagnosi e un trattamento precoci sono essenziali per limitare danni e sofferenze al paziente. Consultate sempre un esperto per indicazioni specifiche sul caso.

Trattamento E Cura Delle Lesioni Da Pressione

Una volta che un paziente immobile ha sviluppato lesioni da pressione, è importante trattarle il prima possibile.

Ecco alcuni consigli per curare le lesioni da pressione:

Pulizia

Pulire delicatamente la lesione con acqua tiepida e sapone neutro. Rimuovere eventuali tessuti necrotici, se presenti. Sciacquare bene e tamponare per asciugare la zona. Questa pulizia va fatta almeno due volte al giorno per mantenere la lesione pulita ed evitare infezioni.

Medicazioni

Applicare un unguento antibiotico e coprire la lesione con una medicazione sterile e traspirante. Sostituire la medicazione almeno una volta al giorno o se si bagna o sporca. Le medicazioni aiutano ad assorbire l’essudato, promuovono la guarigione e proteggono dalle infezioni. E’ importante sottolineare che non tutte le lesioni sono uguali.

Verranno valutate mediante scale di valutazione per capirne lo stadio e trattata con medicazioni ad hoc in base alla situazione pervenuta. Ti invitiamo calorosamente a chiedere l’aiuto di professionisti. Sul nostro sito troverai tanti infermieri specializzati in lesioni che potranno esserti di aiuto.

Posizionamento

Cambiare frequentemente la posizione del paziente, almeno ogni 2 ore. Usare cuscini, materassi antidecubito e altri presidi per alleviare la pressione sulla lesione. Il posizionamento corretto è fondamentale per la guarigione.

Idratazione e nutrizione

Assicurarsi che il paziente sia ben idratato e nutrito. Una corretta nutrizione, in particolare con adeguate proteine e zinco, aiuta la guarigione delle lesioni.

Controllo

Monitorare quotidianamente le dimensioni e l’aspetto della lesione. Contattare il medico se noti arrossamento, gonfiore, dolore o altri segni di infezione. Una lesione che non mostra miglioramenti o che peggiora nel giro di 1-2 settimane necessita di ulteriori accertamenti.

Con le cure adeguate, le lesioni di primo e secondo stadio possono guarire nel giro di qualche settimana. Per le lesioni più gravi, la guarigione completa può richiedere mesi. Ma con la prevenzione, la cura tempestiva e il posizionamento corretto, anche queste lesioni possono essere trattate efficacemente.

Dove Trovare Aiuto E Consigli Di Esperti Su Fastcura

Per fortuna, oggi ci sono molte risorse disponibili per chi si prende cura di persone immobilizzate a letto. Una di queste è la piattaforma Fastcura, dove puoi trovare consigli pratici da esperti su come prevenire e curare le lesioni da pressione.

Chiedi consiglio agli esperti

Sulla piattaforma Fastcura, puoi porre domande specifiche su come accudire al meglio il tuo caro e ricevere risposte personalizzate da medici, infermieri e fisioterapisti. Non esitare a chiedere anche i minimi dubbi: ogni consiglio può fare la differenza nella prevenzione delle lesioni. Gli esperti sono disponibili a fornire indicazioni su:

  • Posizionamento e movimentazione del paziente
  • Scelta di presidi come materassi antidecubito, cuscini e accessori per la prevenzione
  • Modalità e frequenza di controllo della cute
  • Medicazioni e trattamenti da applicare in caso di arrossamenti o piccole lesioni

Leggi le guide pratiche

Fastcura mette a disposizione guide dettagliate per comprendere come prevenire e curare le lesioni da pressione. Puoi trovare spiegazioni su:

  • Fattori di rischio e stadi delle lesioni, per riconoscerle precocemente
  • Posizionamento corretto del paziente e tecniche di movimentazione
  • Scelta e utilizzo dei presidi antidecubito più adatti al tuo caso Procedure per l’igiene, il cambio e le medicazioni
  • Suggerimenti per coinvolgere il paziente e migliorare la sua qualità di vita

Le informazioni sono aggiornate e verificate da esperti, ma ricorda sempre di consultare il medico curante per indicazioni specifiche sul tuo caro. La piattaforma Fastcura vuole essere un supporto, ma non può sostituire le cure mediche.

Prendersi cura di una persona allettata richiede impegno e pazienza. Speriamo che queste risorse possano aiutarti a svolgere al meglio la cura per le lesioni da pressione. Continua seguirci su FastCura Blog e iscriviti alla piattaforma FastCura

Cerca ora il professionista sanitario a Domicilio su Fastcura!

Cerca ora il professionista a domicilio nel tuo territorio!